Il progetto

Esposti al rischio” è un progetto di rete che coinvolgerà enti del terzo settore, comuni e scuole per orientare i giovani nel difficile compito di comprendere il rischio nell’era dell’incertezza.

L’iniziativa è stata creata dai giovani per i giovani con l’obiettivo di acquisire competenze specifiche e diventare fautori di una cittadinanza attiva in un contesto attualmente difficile come quello dell’emergenza climatica e di grandi cambiamenti tecnologici e digitali.

In particolare ci concentreremo sui temi dei rischi di alluvioni, terremoti, dipendenze tecnologiche.

In ogni tappa del progetto si svolgeranno, oltre alla mostra che rimarrà fissa per tutto il periodo,
uno spettacolo di scienza a cura di fosforo: la festa della scienza e una conferenza con l’Associazione Nazionale Dipendenze Tecnologiche, Gap e Cyberbullismo.

mostra esposti al rischio

i rischi a casa nostra

Mostra interattiva

Una mostra interattiva sulla comunicazione dei rischi legati alle dipendenze tecnologiche, i sismi e le alluvioni.

Entrata gratuita,
posti limitati prenotabili.

spettacolo esposti al rischio

Safety first

La scienza… in sicurezza!

Spettacolo con esperimenti scientifici sulla scienza dei pericoli nelle emergenze, a cura di
di Fosforo: la festa della scienza.

Entrata gratuita,
posti limitati prenotabili.

conferenza esposti al rischio

Benessere digitale

Conoscere e prevenire i rischi della rete

Incontro con l’Associazione Nazionale Dipendenze Tecnologiche, Gap e Cyberbullismo.

Entrata gratuita,
posti limitati prenotabili.

tappe tour esposti al rischio

Mercatino conca

Mostra
5-10 marzo 2024
10.00 – 12.30, 15.00 – 19.30
Centro sociale Mercato Coperto, Via Matteotti 55

Spettacolo
8 marzo 2024 ore 21.00
Teatro del Comune, Via Matteotti 1

Conferenza
10 marzo 2024 ore 16.30
Teatro del Comune, Via Matteotti 1

Morro d'Alba

Mostra
12-17 marzo 2024
10.00 – 12.30, 15.00 – 19.30
Centro sociale Mercato Coperto, Via Matteotti 55

Conferenza
15 marzo 2024 ore 21.00
Teatro del Comune, Via Matteotti 1

Spettacolo
17 marzo 2024 ore 16.30
Teatro del Comune, Via Matteotti 1

San ginesio

Mostra
19 marzo – 3 aprile 2024 2024
10.00 – 12.30, 15.00 – 19.30
Ostello comunale, P.zza Federico Sargolini

Spettacolo
22 marzo 2024 ore 21.00
Auditorium Sant’Agostino, Via Matteotti 18

Conferenza
24 marzo 2024 ore 16.30
Auditorium Sant’Agostino, Via Matteotti 18

Monte Grimano Terme

Mostra
9-14 aprile 2024
10.00 – 12.30, 15.00 – 19.30
Palestra di Monte Grimano Terme

Conferenza
13 aprile 2024 ore 17.00
Comune di Monte Grimano Terme, Piazza Matteotti 1

Spettacolo
14 aprile 2024 ore 16.30
Pro loco, Via Dante Alighieri 15

Barbara

Mostra
16-21 aprile 2024
10.00 – 12.30, 15.00 – 19.30
Pro loco, Piazza Garibaldi

Conferenza
19 aprile 2024 ore 21.00
Teatro Odeon, via Aldo Moro 32

Spettacolo
21 aprile ore 16.30
Teatro Odeon, via Aldo Moro 32

Fratte Rosa

Mostra
30 aprile – 5 maggio 2024
10.00 – 12.30, 15.00 – 19.30
Centro sociale Mercato Coperto, Via Matteotti 55

Conferenza
3 maggio 2024 ore 21.00
Chiesa San Giorgio, Piazza San giorgio

Conferenza
5 maggio ore 16.30
Chiesa San Giorgio, Piazza San giorgio

Il percorso di formazione gratuito

Il progetto ha offerto ai giovani dai 14 a 35 anni, residenti nelle Marche, un percorso di formazione completamente gratuito con professionisti del mondo della comunicazione in diversi settori: dal rischio, alle dipendendenze tecnologiche alla divulgazione verso il grande pubblico.
I corsi si sono tenuti in presenza a Barbara (AN) e in streaming on line nei mesi di novembre e dicembre 2023

La comunicazione del rischio

con Giancarlo Sturloni – 4 ore (in presenza e on line)
5 novembre 2023, 14.00 – 18.00

Responsabile della comunicazione di Greenpeace Italia, divulgatore e giornalista scientifico, Sturloni svolge attività di formazione e consulenza in ambito scientifico, sanitario e ambientale per enti pubblici e privati. È docente di Comunicazione del rischio presso la Scuola Internazionale di Studi Superiori Avanzati (SISSA) di Trieste, l’Università di Udine e l’Università dell’Insubria.
http://www.giancarlosturloni.it/chi-sono

Consapevolezza e dipendenze tecnologiche

con Lorenzo Brocchini (Di.Te.) – 4 ore (in presenza e on line)
18 novembre 2023, 14.30-18.30

Psicologo clinico e Consulente Familiare. Responsabile dell’Area Clinica e Formazione dell’Associazione Nazionale Dipendenze Tecnologiche, GAP e Cyberbullismo. Consigliere dell’ordine degli psicologi delle Marche. Fellow ISBP. Psicoterapeuta in formazione presso la scuola di psicoterapia analitica di gruppo “Nuova Clinica Nuovi Setting”. Ha maturato un’esperienza ventennale nella coordinazione di servizi di comunità terapeutiche.

Comunicazione, divulgazione e nuovi linguaggi per il grande pubblico

con Paola Rodari – 6 ore (in presenza e on line)
25 novembre 2023, 14.30 – 18.30
26 novembre 2023, 9.00 – 11.00

Vanta un’esperienza trentennale nel campo della comunicazione pubblica della scienza e in particolare nella progettazione e realizzazione di mostre e musei della scienza e della tecnologia.
Responsabile del Public Engagement per SISSA Medialab, ha collaborato alla progettazione di Immaginario Scientifico di Trieste, Museo del Balì, MUSE – Museo delle Scienze di Trento e Musei della Cartiera Papale di Ascoli Piceno. È docente di Museologia e ha partecipato a diversi progetti europei nel campo dell’educazione informale e della comunicazione della scienza.

Per approfondire

LA PROGETTAZIONE PARTECIPATA
Paola Rodari
26 novembre 2023, 11.00 – 13.00 / 14.00 – 18.00
27 novembre 2023, 9.00 – 11.00

Associazione Culturale NEXT
4-5-6 dicembre 2023, 9.00 – 13.00

 

Per chi ha scelto di mettersi in gioco il percorso è proseguito con workshop operativi in cui cimentarsi nello sviluppo di una vera e propria mostra sulla comunicazione del rischio utilizzando anche nuove tecnologie quali i Visori 3D. La mostra prevede 6 tappe dalla primavera 2024 in 6 comuni delle Marche: Barbara, San Ginesio, Fratte Rosa, Morro D’Alba, Mercatino Conca, Montegrimano Terme.

I workshop si sono svolti tra dicembre e gennaio 2023 in presenza.

1.Ideare, progettare una mostra – con Paola Rodari – (8 ore in presenza)

2. Realizzazione della mostra e attivazione del tour – con Next (10 ore in presenza)

Fase 1

La mostra

Una mostra interattiva per approfondire le tematiche dei 3 rischi affrontati dal progetto.
La mostra sarà composta da 3 percorsi paralleli su:

  • dipendenze tecnologiche
  • rischio terremoti
  • rischio alluvioni
  • postazione con visori VR

Il tour in ogni comune durerà 7 giorni.

La mostra sarà aperta:

  • sabato e domenica per il pubblico generico
  • dal martedì al venerdì per le scuole e il pubblico generico

Fase 2

science show

Scuole

L’ Associazione Culturale NEXT curerà uno spettacolo di divulgazione scientifica per le scuole con esperimenti dal vivo e dialogo per navigare l’incertezza e assumere buone pratiche di comportamento nel caso di emergenze.

Fase 3

Incontri per il pubblico

In ogni tappa verrà programmato un incontro con Associazione Nazionale Dipendenze Tecnologiche, Gap e Cyberbullismo, aperto al pubblico.

L’“Associazione Nazionale Dipendenze Tecnologiche, Gap e Cyberbullismo” è un’organizzazione di volontariato che nasce con l’obiettivo di porsi come una risorsa professionale, innovativa e di qualità dedicata alla sensibilizzazione, alla prevenzione e al trattamento delle dipendenze tecnologiche, del gioco d’azzardo patologico e dei fenomeni internet correlati, come ad esempio il cyberbullismo.

Conclusione

A Giugno 2024 ci sarà la conclusione del progetto con la disseminazione dei risultati e la realizzazione di un video finale che racconterà il progetto svolto.